Diocesi: Loreto, festa Natività di Maria con i vescovi Dal Cin e Antonazzo. Diella, presidente Unitalsi, accenderà la lampada per l’Italia

Si apriranno la sera di domani, giovedì 7 settembre, a Loreto, con i vespri solenni cantati e  la tradizionale processione con la statua della Vergine Lauretana, presieduta dal vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, mons. Gerardo Antonazzo, le festività per la Natività di Maria (7 – 8 settembre). Venerdì 8 alle 11, mons. Fabio Dal Cin, arcivescovo prelato e delegato pontificio di Loreto, presiederà  la solenne concelebrazione presso la pontificia basilica della Santa Casa, accompagnata dalla Cappella musicale della stessa. Al termine si terrà la tradizionale accensione della lampada per l’Italia, affidata quest’anno ad Antonio Diella, presidente nazionale Unitalsi. A seguire alle 12, sul sagrato della basilica, la preghiera dell’Angelus e la consegna della targa “Città di Loreto”. A partire dall’8 settembre 1998, per volontà dell’allora arcivescovo di Loreto, ora card. Angelo Comastri, viene accesa ogni mattina all’interno della Santa Casa la lampada per l’Italia che arde a simboleggiare l’invocazione del popolo italiano. Tra le personalità che in passato l’hanno accesa, nel 2002 Carlo Azeglio Ciampi, allora presidente della Repubblica italiana; Pietro Grasso, presidente del Senato, nel 2013; nel 2014 Anna Maria Tarantola, allora presidente della Rai. Nato a Bari nel 1959 e attualmente Gip/Gup presso il Tribunale del capoluogo, Diella è stato rieletto presidente Unitalsi nel 2016 ed è al suo terzo mandato dopo i due consecutivi 2001-2011.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia