Colombia: La Bella (S. Egidio), “cessate il fuoco Governo-Eln omaggio al Papa ma anche una speranza concreta”

“Un accordo davvero importante. Le due delegazioni dovevano terminare questo giro di colloqui a Quito venerdì, e invece hanno proseguito ad oltranza fino a stanotte, per poter raggiungere questo cessate il fuoco che è anche un omaggio al Papa e una dimostrazione di buona volontà”. Questo il commento a caldo di Gianni La Bella, che per la Comunità di Sant’Egidio sta seguendo da anni da vicino il processo di pace colombiano, sull’accordo per il cessate il fuoco raggiunto poche ore fa dal Governo colombiano e dall’Esercito di liberazione nazionale (Eln). Si tratta della seconda storica formazione della guerriglia colombiana, l’unica rimasta dopo il disarmo delle Farc.
Il cessate il fuoco inizierà il prossimo 1° ottobre e proseguirà fino al 12 gennaio 2018. “Può essere una nuova svolta nella vita del Paese – prosegue La Bella -. Un gesto legato alla venuta del Papa, ma non è solo affetto. C’è la speranza che la ventata di novità che Francesco porterà nel Paese possa alla fine aiutare che il cessate il fuoco diventi definitivo. In ogni caso un passo in avanti, dopo che i colloqui di Quito stavano procedendo un po’ a rilento”. La Bella, che per la Comunità di Sant’Egidio si è mantenuto anche nelle ultime settimane in costante contatto con le parti, è in partenza per la Colombia. “La Comunità di Sant’Egidio è stata invitata dal presidente Santos ad essere presente all’incontro con il Papa che si terrà nel palazzo di Nariño, sede della Presidenza della Repubblica colombiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia