This content is available in English

Regno Unito: nuova taskforce per combattere “lo scandalo della schiavitù nel mondo”

È nata in Inghilterra una nuova “taskforce” per combattere lo scandalo della schiavitù. Il card. Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster, ha presieduto il primo incontro del gruppo di lavoro che “nei prossimi mesi presenterà alcune proposte per combattere la schiavitù nel mondo”, proposte che saranno presentate alla Conferenza del Gruppo Santa Marta previsto a febbraio in Vaticano. Come riferisce il sito dei vescovi inglesi della taskforce fanno parte esperti del mondo economico, giuridico, filantropico e della comunicazione ed è sostenuta da due testate, Evening Standard e Independent, che hanno lanciato in questi giorni un’indagine su “le schiavitù moderne nel Regno Unito” per portare alla luce i tratti e i numeri di questa piaga e anche per mostrare ai lettori “che cosa possono fare” e per sensibilizzare sulla necessità di iniziative mirate per contrastare il problema. “Londra è il centro della prosperità e dell’impresa, ma ha anche un ventre oscuro”, ha dichiarato il card. Nichols alla riunione di lancio. I membri della taskforce sono Kevin Hyland, ispettore di polizia, Paul Polman, responsabile esecutivo della multinazionale Unilever, Yasmin Waljee, avvocato per i diritti umani, Julie Etchingham, giornalista di Itv News, Monique Villa, della Thomson Reuters Foundation, Matt Baggott, presidente dell’associazione cristiana della polizia, Jean Baderschneider, del Global Fund to End Slavery John Studzinski, del Blackstone Group.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa