Diocesi: Messina, domani la 12ª Giornata per la custodia del creato e presentazione di una commissione ad hoc

“Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen 28,16). Viaggiatori sulla terra di Dio” è il titolo della 12ª giornata diocesana per la custodia del creato in programma sabato 23 settembre (ore 16.30) al Parco ecologico San Jachiddu (Salita Tremonti) di Messina. A promuoverla gli Uffici per i problemi sociali e il lavoro e per l’ecumenismo e il dialogo, insieme alla Consulta delle aggregazioni laicali dell’arcidiocesi di Messina-Lipari-S. Lucia del Mela, in collaborazione, fra gli altri, con Caritas diocesana, Nucleo diocesano di Protezione civile, Agesci, Masci. Tema dell’edizione 2017 “Incendi: dalle ceneri una nuova prospettiva”, suggerito dai recenti tragici eventi sulla scorta dell’invito di Papa Francesco nella “Laudato si’”: “L’azione della Chiesa non solo cerca di ricordare il dovere di prendersi cura della natura, ma al tempo stesso deve proteggere soprattutto l’uomo contro la distruzione di sé stesso”. In apertura sono previsti la preghiera per la custodia del Creato, un video ed una testimonianza di operatori della parrocchia di S. Michele. Interverranno: Leonardo Santoro, ingegnere capo del Genio civile; Mario Albano del Parco ecologico San Jachiddu; Ambrogio Ponterio, vice dirigente Vigili del fuoco; Gustavo Lampi, Corpo forestale dello Stato; Rosella Picone, responsabile Orto botanico. In occasione della Giornata sarà presentata la Commissione diocesana per la custodia del creato. A conclusione sarà piantato un albero dall’Agesci e dal Masci come simbolo di rinascita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa