Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Avvenire: la prima pagina di domani 22 settembre. Il Papa a Commissioni tutela minori e antimafia, naufragio in Libia, elezioni in Germania

“Avvenire” sceglie di dare un’apertura forte alla sua prima pagina, unendo due importanti interventi di Papa Francesco, il primo quello contro la pedofilia rivolgendosi alla Commissione per la tutela dei minori, il secondo contro le mafie, rivolgendosi alla Commissione parlamentate antimafia. Scrive Giuseppe Anzani nel suo editoriale: “Chi confonde misericordia con indulgenza, e pensa che sia una specie di melassa che tutto rimedia chiudendo un occhio e pareggiando il bene e il male, rilegga oggi le parole che il Papa Francesco, il profeta della misericordia, ha pronunciato sulla macchia atroce della pedofilia, e poi quelle sulla piaga sociale della criminalità mafiosa. Due temi diversi, distanti – sottolinea lo scritttore ed ex magistrato -; l’uno relativo all’innocenza profanata, alla violazione d’una intimità sacra; l’altro attinente ad un cancro della vita comunitaria, una putredine inestirpata. A noi pare di accomunarli a fatica, sotto una comune ombra, sotto il pensiero doloroso del male che insidia le cose più belle della vita e le guasta; il male che fa torbidi i giorni e angosciose le notti di molti; il male che ha nome di crimine per la legge umana e che per la coscienza credente ha la struttura abbietta del peccato”. Al taglio della prima pagina, un titolo per la riforma della legge elettorale, che sembra muovere di nuovo passi rapidi, dopo un lungo stop.
Richiami anche per un’intervista al presidente dell’Autorità anti-corruzione, Raffaele Cantone e per un nuovo naufragio al largo della Libia, denunciato dalla Guardia costiera di Tripoli. Tra le inchieste di “Avvenire”, la vigilia delle elezioni tedesche, la situazione tesa in Catalogna e la puntata dedicata a Cremona e a mons. Napolioni per la serie “i vescovi e il Paese”.

© Riproduzione Riservata
Italia