Tunisia: via il divieto, donne libere di sposare non musulmani

(DIRE – SIR) – Abrogata in Tunisia la legge sul divieto per le donne di sposare non musulmani, giudicata incostituzionale ai sensi della Carta fondamentale entrata in vigore nel 2014, tre anni dopo la rivoluzione e la caduta del presidente Zine El-Abidine Ben Ali. “Congratulazioni alle donne della Tunisia per l’assunzione del diritto alla libertà di scegliere il coniuge”, ha scritto il portavoce del presidente Beji Caid Essebsi. Finora per sposare una donna tunisina un non musulmano doveva convertirsi all’islam e presentare il certificato relativo. In Nord Africa, la Tunisia è uno dei Paesi più progressisti in termini di diritti delle donne. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa