Nubifragio Livorno: Coldiretti, “nelle aziende agricole perdite complessive stimate in oltre 3,5 milioni di euro”

Nelle aziende agricole, il nubifragio che nello scorso fine settimana ha colpito Livorno, ha causato “perdite complessive stimate al momento in oltre 3,5 milioni di euro”. È quanto è emerso nell’incontro di agricoltori e allevatori alluvionati con il presidente nazionale della Coldiretti, Roberto Moncalvo, riunitisi nell’Azienda agricola f.lli Biricotti per fare il punto sull’emergenza che ha coinvolto terreni agricoli, stalle, serre e capannoni oltre a trattori, macchinari e attrezzi. Diversi i macchinari fuori uso e in alcuni casi sono andati distrutti anche i prodotti in vendita nel negozio mentre in altri sono andate perse le rotoballe di fieno per l’alimentazione del bestiame. “L’alluvione ha colpito soprattutto le aziende florovivaistiche, orticole e gli allevamenti – sottolinea la Coldiretti – a sostegno dei quali è partita la solidarietà tra gli agricoltori con il coordinamento di un’apposita task force per pulire le aziende, ripristinare la funzionalità di attrezzature e macchinari per consentire la ripresa dell’attività” attraverso “un aiuto concreto di uomini e mezzi per sostenere le famiglie colpite da un evento calamitoso del tutto eccezionale”. La Coldiretti ha inviato una nota dettagliata alla Regione Toscana affinché “si adoperi per attivare, nel più breve tempo, tutti gli interventi finalizzati per sostenere le attività produttive”. Secondo l’associazione, “sarà necessario valutare, in primo luogo, quali azioni e interventi potranno essere sostenuti dagli strumenti di cui dispone il sistema della Protezione Civile avviando, contestualmente, tutte le procedure al fine di accedere alle risorse del Fondo di solidarietà nazionale e a quelle comunitarie utilizzabili nel Piano di sviluppo rurale”. “Per questo – conclude la nota – su richiesta della Coldiretti, la Regione Toscana ha attivato, sul sistema informatico di Artea, la procedura che consente alle imprese agricole di dichiarare i danni subiti, in modo da individuare tutta l’area interessata dall’evento calamitoso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa