Diocesi: Como, una nuova iniziativa di animazione alla carità nelle parrocchie

“Pane quotidiano per un’animazione comunitaria alla Carità”: è questa l’ultima sfida lanciata dalla Caritas della diocesi di Como per l’animazione nelle parrocchie. Un progetto pilota partito nelle scorse settimane nella comunità di Ponte Chiasso, alla periferia di Como, ma con la prospettiva di replicarla in diversi punti della diocesi: l’idea è quella di un percorso formativo e di animazione, articolato in quattro momenti, sviluppato secondo una metodologia laboratoriale, proposto alle singole parrocchie o ai vicariati. A lanciare l’iniziativa è stato direttamente il direttore della Caritas, Roberto Bernasconi, che durante le messe domenicali ha presentato l’iniziativa. “Il progetto – spiega Rossano Breda, uno degli operatori Caritas che sta portando avanti l’iniziativa – non prevede, al momento, alcuna finalità in vista di opere-segno della Caritas, ma, più semplicemente, suscitare entusiasmo, disponibilità da parte dei laici che vogliono impegnarsi in un servizio ministeriale diocesano di animazione alla carità. Quello che scaturirà dal progressivo maturare di questa coscienza lo vedremo più avanti. Si tratta, in buona sostanza, di un percorso di protagonismo laicale che dovrà portare a sviluppare delle competenze generiche sul fronte della carità. Se poi, dai singoli gruppi emergerà la richiesta di approfondire tematiche più specifiche, si cercherà di fornire risposte in tal senso”. Il riscontro è stato positivo con 35 laici che si sono detti disposti a mettersi in gioco in questo percorso. “Il bello che sta emergendo – continua Rossano – è la realtà di laici che, a prescindere dagli strumenti loro consegnati, stanno rivelando una ricchezza straordinaria, legata alla propria storia personale, alla propria formazione, al proprio cammino di spiritualità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa