Cortile di Francesco: card. Bassetti, “più Europa” per opporsi a xenofobia e terrorismo

(Siciliani-Gennari/SIR)

(dall’inviata ad Assisi) Nel nostro Continente, serve “concretezza e azione”: “Questo è il momento di proporre e di agire, il momento di mettersi in gioco con gioia e gratuità”. Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, ha concluso il suo intervento di ieri sera al “Cortile di Francesco” con un invito alla mobilitazione. “Perché tutti noi abbiamo bisogno di più Europa”, ha spiegato: “Di un’ Europa dei popoli che sappia, prima di tutto, combattere la cultura della paura. E, poi, che sappia opporsi con tenacia al terrorismo. E infine che possa contrastare i rigurgiti di xenofobia di cui si odono gli strali”. Proprio per questo, la proposta del cardinale, è necessario lo sviluppo di una nuova “sensibilità europea”: “Ancor prima di un’elaborazione politica dei singoli Stati o dell’Unione europea – la tesi di Bassetti – è di cruciale importanza sviluppare un nuovo ethos continentale che, partendo dalla valorizzazione delle propria anima storica, sappia sviluppare una cultura della carità e dell’incontro. Una cultura nuova su basi antiche da cui possa nascere un’Europa ancora più viva, coesa e forte”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa