Cibo: Houngbo (Ifad), servono politiche, anche in Paesi ricchi

(DIRE – SIR) – Fame e malnutrizione colpiscono anche nei Paesi a reddito medio-alto e per contrastare questo fenomeno servono governance e politiche sociali efficaci: lo ha detto oggi Gilbert F. Houngbo, presidente dell’International Fund for Agricultural Development (Ifad). Secondo Houngbo, intervenuto a Roma alla presentazione di un rapporto dell’Onu sulla fame e la malnutrizione nel mondo, “la fame può agire ovunque, dal momento che i conflitti colpiscono anche 17 Paesi a reddito medio-alto. Perseguire la ricchezza non ci mette al sicuro dalla fame”. In quei Paesi, secondo il presidente dell’Ifad, “c’è una scarsa governance e politiche sociali deboli, e il nostro rapporto 2017 è un segnale forte in questo senso, affinché si adottino maggiori impegni per rafforzare la resilienza al cambiamento climatico, si migliori la produttività agricola e alimentare e si attuino politiche specifiche per sostenere le popolazioni affette da povertà. Solo soluzioni di lungo periodo ci daranno le soluzioni che stiamo cercando”. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa