Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sinodo giovani: mons. Zani (Santa Sede), “sia ‘con’ i giovani. Nuova indagine per impostare pastorale universitaria a livello mondiale”

Rilancia l’impegno di “fare del Sinodo dei giovani un Sinodo con i giovani” mons. Angelo Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica, intervenuto oggi alla quarta e ultima giornata del seminario “In un cuore intelligente risiede la sapienza. Giovani, università e discernimento”, promosso all’Università Cattolica di Roma dal Collegio dei docenti di teologia e dal Centro pastorale dell’Ateneo in collaborazione con l’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi superiori. Obiettivo dell’incontro, fare una riflessione a più voci sui giovani in vista, appunto, dell’assise sinodale. In questa prospettiva la Congregazione sta lavorando ad una nuova indagine sugli studenti universitari, spiega mons. Zani, con domande formulate a partire dalla precedente di qualche anno fa e “tenendo conto dell’Instrumentum laboris del Sinodo”. “Come dicastero vogliamo sviluppare questa ricerca per il Sinodo – prosegue – ma soprattutto per impostare la pastorale universitaria a livello mondiale. Per le università cattoliche la sfida più grande è il rimanere fedeli alla propria identità entrando al tempo stesso con coraggio nei processi di cambiamento in atto”. Il punto di riferimento è la costituzione apostolica “Ex corde Ecclesiae”; tuttavia, chiosa il segretario della Congregazione vaticana, “il nostro servizio riguarda non solo le università cattoliche ma tutti gli atenei. Occorre elaborare delle idee, ma non a tavolino bensì utilizzando la vita e le esperienze che ci sono nelle università. Dopo il Sinodo organizzeremo un seminario ristretto per raccogliere le migliori esperienze in tutti gli atenei e a questo fine stiamo individuando alcune piste di lavoro”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa