Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Lavoro: Mattarella alle Acli, “ampliare le opportunità, anzitutto in favore delle giovani generazioni”

“Le innovazioni vanno sostenute e guidate, in modo da mantenere la comunità all’altezza della sfida globale, irrobustendo al tempo stesso le reti di cittadinanza e solidarietà, per favorire mobilità e nuovi accessi, per ampliare le opportunità, anzitutto in favore delle giovani generazioni”. È quanto afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al 50° Incontro nazionale di studi delle Acli che ha preso il via oggi a Napoli sul tema “Valore Lavoro. L’umanità del lavoro nell’economia dei robot”. Per Mattarella, “gli incontri nazionali di studi delle Acli hanno fornito, nel tempo, contributi di rilievo per lo sviluppo civile e democratico, con acuta partecipazione agli eventi e ad i problemi del Paese”. “Sul lavoro si fonda la Repubblica italiana”, prosegue il presidente, sottolineando che “sull’esercizio pieno di questo diritto – il diritto a un lavoro con dignità – continua a poggiare la nostra democrazia e la vita civile”. Nel messaggio, Mattarella ha anche ricordato Giovanni Bianchi, alla cui memoria sarà dedicata una sessione del lavori, “indimenticato presidente delle Acli, che ci ha lasciato da poche settimane, un testimone prezioso per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerne l’amicizia, la passione, l’intelligenza, la rettitudine”.

© Riproduzione Riservata
Italia