Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Prato, domani l’inaugurazione della mostra “Reliquiaria Pulchra”

Quarantacinque antichi reliquiari in mostra al Museo dell’Opera del Duomo di Prato. Si tratta di pezzi provenienti da collezioni private di alta oreficeria, realizzate in Italia e in Europa tra il XIII e il XIX secolo. L’inaugurazione dell’esposizione, dal titolo “Reliquiaria Pulchra”, è prevista per domani, venerdì 15 settembre, alle 17,30. Tra i pezzi conosciuti c’è il Braccio di San Biagio attribuito a Lorenzo Ghiberti, uno dei massimi scultori e orafi fiorentini del Quattrocento. Poggiante su sei leoncini accucciati, il reliquiario ha forma stellare e contiene all’interno il teschio di uno dei bambini trucidati durante la “strage degli innocenti”. Tra le altre opere, una coppia di reliquiari a ostensorio in argento cesellato realizzati su possibile disegno dell’architetto Giovan Battista Foggini. Sono settecenteschi e provengono dalla cappella di una villa fiorentina. La struttura è formata da un grande cherubino ad ali sollevate tra le quali sembra sorreggere due foglie di palma, simbolo del martirio. Altra opera di notevole valore è una cassetta dei santi Pietro e Paolo di bottega limosina, realizzata nel Duecento. Proviene da Londra e fa parte della collezione Rothschild. È uno scrigno smaltato con tondi raffiguranti angeli. La mostra sarà visitabile dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, la domenica dalle 14 alle 17. Sarà chiusa il martedì.

© Riproduzione Riservata
Territori