Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Caritas Terni-Narni-Amelia, dalla Fondazione Carit contributo di 72mila euro per gli “Empori della solidarietà”

Il progetto degli “Empori della solidarietà” attivi presso il centro Caritas diocesano di Sant’Antonio a Terni e presso la Cittadella della solidarietà di Amelia ha avuto, per l’anno 2017, un contributo di 72mila euro dalla Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni. Ne dà notizia la diocesi di Terni-Narni-Amelia in una nota. I due “Empori della solidarietà”, opera segno della Caritas diocesana gestita dall’Associazione di volontariato San Martino, “sono oggi punto di riferimento per molte persone in difficoltà, che – si legge nella nota – attraverso questo servizio hanno la possibilità di avere generi di prima necessità”. Accompagnando i nuclei familiari in “una spesa equilibrata ed intelligente che educhi gli utenti alla logica del non-spreco”, gli empori “offrono beni a misura di famiglia, consentendo alle persone di autogestirsi, offrendo loro la possibilità di superare la situazione di crisi e di avere un ruolo attivo e partecipativo, promuovendone la massima autonomia possibile”. Grazie ai contributi della Fondazione Carit, dell’otto per mille della Chiesa cattolica e delle raccolte nei supermercati, nel 2016 hanno fatto acquisti solidali all’emporio di Terni 170 nuclei familiari mentre in quello di Amelia sono stati 110. L’emporio di Terni è aperto il lunedì e giovedì dalle 15 alle 18 e il mercoledì dalle 10 alle 12. L’affluenza regolata è di circa 20 persone le quali fanno la spesa due volte al mese, con una cadenza quindicinale. Ad Amelia l’accesso avviene su appuntamento.

© Riproduzione Riservata
Territori