Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Ue: Juncker, Discorso sullo stato dell’Unione. Proposta: un unico ministro dell’economia per la zona euro

(Strasburgo) Nel suo Discorso sullo stato dell’Unione, Jean-Claude Juncker ha invocato un unico ministro dell’economia e delle finanze per la zona euro. Ha insistito sull’Unione dell’energia, sul mercato unico digitale, sull’Unione della difesa. Parlando delle riforme istituzionali e politiche necessarie per una nuova Ue, ha escluso un proprio secondo mandato alla Commissione, mentre ha proposto l’unificazione delle cariche di presidente della Commissione e del Consiglio europeo. Juncker ha definito il Brexit un “momento triste e tragico”, una scelta della quale si “pentiranno presto” gli stessi britannici. Ha concluso chiedendo all’Europa e agli Stati membri di “dare prova di audacia” per rispondere alle attese dei cittadini, per affrontare le sfide presenti e per “preparare un futuro comune” di benessere, equità e sicurezza. Al termine del discorso ampia parte dell’emiciclo si è alzato in piedi per un lungo applauso; nessun segnale di approvazione da euroscettici, destra e sinistra.

© Riproduzione Riservata
Europa