Papa in Colombia: conferenza stampa aereo, “le Nazioni Unite devono farsi sentire” per la crisi in Venezuela

“Credo che la Santa Sede abbia parlato forte e chiaramente. Quello che dice il presidente Maduro, che lo spieghi lui: io non so cosa ha nella sua mente”. Il Papa ha risposto così ad una domanda sulla situazione del Venezuala, alla quale ha fatto riferimento anche durante il viaggio in Colombia. “La Santa Sede – ha ricordato Francesco ai giornalisti sul volo di ritorno dalla Colombia – ha fatto tanto, inviato lì, in quel gruppo di lavoro dei quattro ex-presidenti, ha inviato un nunzio di primo livello, poi ha parlato; ha parlato con persone, ha parlato pubblicamente. Io, tante volte, all’Angelus ho parlato della situazione cercando sempre un’uscita e aiutando, offrendo aiuto per uscire”. “Ma sembra che la cosa sia molto difficile e quello che è più doloroso è il problema umanitario, lì”, ha fatto notare il Papa: “Tanta gente che scappa o soffre, anche c’è … un problema umanitario che dobbiamo aiutare a risolvere in ogni modo”. “Io credo che le Nazioni Unite debbano farsi sentire anche lì, per aiutare”, l’appello finale di Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia