Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Economia: Commissione Ue, a dieci anni dalla crisi la situazione migliora ma resta molto da fare

Bruxelles: la Commissione Juncker (foto SIR/CE)

(Bruxelles) “La crisi finanziaria globale è iniziata 10 anni fa e ha portato alla peggiore recessione dell’Unione europea nella sua storia di sei decenni”. Lo si legge in una lunga nota della Commissione europea, che ripercorre la profonda recessione giunta nel Vecchio continente dagli Stati Uniti, causando un decennio di sofferenze all’economia reale, ai bilanci pubblici, ai lavoratori e alle famiglie. “La crisi non è iniziata in Europa, ma le istituzioni dell’Ue e gli Stati membri hanno agito con decisione per contrastare il suo impatto e affrontare le carenze strutturali dell’Unione economica e monetaria”. L’azione decisa, afferma l’Esecutivo, “è stata ripagata: oggi l’economia Ue si sta espandendo per il quinto anno consecutivo. La disoccupazione è al livello più basso dal 2008, le banche sono più forti, gli investimenti stanno aumentando e le finanze pubbliche sono in una situazione migliore”. Sul campo restano danni ingenti, ma “i recenti sviluppi economici sono incoraggianti”, e “resta ancora molto da fare per superare l’eredità degli anni della crisi”. La Commissione europea “è pienamente mobilitata per attuare la sua agenda per il lavoro, la crescita e la correttezza sociale”.

© Riproduzione Riservata
Europa