Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto in Centro Italia: Coldiretti, più di un italiano su tre ha acquistato prodotti tipici dei territori colpiti

“Più di un italiano su tre ha acquistato prodotti tipici dei territori colpiti dal terremoto nel Centro Italia dello scorso 24 agosto”. È quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè diffusa a distanza di un anno dalla prime scosse. Secondo l’associazione di categoria, è così che gli italiani hanno deciso di continuare a sostenere i territori devastati dal sisma. “Portare in tavola i prodotti alimentari salvati dalle macerie è stata – sottolinea la Coldiretti – la più partecipata forma di solidarietà espressa nei confronti delle popolazioni terremotate. Se numerose e variegate sono state le iniziative di sostegno dell’amatriciana, divenuta il piatto simbolo del terremoto, molte famiglie hanno scelto di servire le ricette tipiche locali, dalla zuppa con le lenticchie di Castelluccio a quella con la roveja, ma anche la patata di Colfiorito, la mortadella di Campotosto, il prosciutto di Norcia, il pecorino Amatriciano e quello dei Sibillini, lo zafferano, il tartufo o il ciauscolo. Un sostegno che ha aiutato agricoltori e allevatori a rimanere nelle proprie aziende a presidiare il territorio per difenderne le specialità”. Coldiretti, Consorzi Agrari d’Italia, Eurocap Petroli e Consorzio Cooperativo Finanziario per lo Sviluppo si sono schierati in prima linea per sostenere la continuità produttiva. E lo hanno fatto consegnando gratuitamente 565.260 litri di gasolio alle aziende agricole che operano in quei territori.

© Riproduzione Riservata
Territori