Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Meeting di Rimini: Guarnieri (presidente), “serve lo sguardo positivo, di tenerezza, che Papa Francesco esorta ad avere di fronte a tutto”

“La realtà non mi è nemica, non mi è ostile e non devo combatterla. Serve quello sguardo positivo, di tenerezza, che Papa Francesco esorta ad avere di fronte a tutto”. È quanto afferma al Sir Emilia Guarnieri, presidente del Meeting per l’amicizia fra i popoli, nel presentare la XXXVIII edizione della kermesse che prenderà il via domani, domenica 20 agosto, alla Fiera di Rimini. Uno “sguardo – rileva Guarnieri – che non è per nulla giustificativo ma l’approccio iniziale di un abbraccio dal quale partire per dialogare. Se non c’è accoglienza tutto si complica. E un cristiano non può non avere un approccio di questo tipo”. “È proprio questo sguardo di tenerezza”, spiega la presidente, “il filo rosso del Meeting 2017” che avrà come titolo “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo”. Secondo Guarnieri, “c’è bisogno di essere consapevoli di cosa siamo, di quali risorse abbiamo perché il tempo nel quale viviamo è di cambiamento e di crisi”. “Le sfide di questo tempo non chiedono risposte scontate”, osserva, evidenziando che “c’è bisogno di un gesto di libertà per riguadagnare la speranza, il desiderio del bene, la solidarietà, c’è da riguadagnare un’esperienza reale di Europa, un’idea certa di costruzione comune, di politica, un interesse reale ai giovani e al loro futuro”. “Il nuovo che abbiamo davanti – commenta – rappresenta una provocazione: che siano i giovani diversi dai loro coetanei del passato, che siano le sfide storiche dell’immigrazione, del lavoro, della salute, della ‘terza guerra mondiale a pezzi’, della politica, della democrazia”. Per Guarnieri, “tutte queste emergenze esigono l’assunzione di responsabilità da parte di uomini che non le vedono solo come cose negative, da cui difendersi magari erigendo dei muri”. Dobbiamo “accorgerci che siamo stati ‘lanciati’ sulla terra per realizzare noi stessi e il bene degli altri”.

© Riproduzione Riservata
Italia