Diaconi: da domani nella diocesi di Cefalù il XXVI convegno nazionale

Prenderà il via domani nella diocesi di Cefalù (Pa) il XXVI convegno nazionale della Comunità del diaconato in Italia sul tema “Diaconi educati all’accoglienza e al servizio dei malati”. L’appuntamento, che sarà ospitato fino a sabato 5 agosto presso il centro congressi di Torre Normanna – Altavilla Milicia, è organizzato in collaborazione con l’ufficio nazionale per la Pastorale della salute e la diocesi di Cefalù. A presiedere il convegno sarà il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute della Cei. “Il ministero diaconale in Italia – ha scritto il presidente dei diaconi, Enzo Petrolino, in una lettera inviata a Papa Francesco alla vigilia del convegno – si sta realizzando secondo le linee tracciate negli ultimi anni dalla riflessione teologica e pastorale legata ai bisogni delle comunità ecclesiali, che si concretizza in un percorso orientato a favorire tra i diaconi iniziative pastorali di promozione umana attraverso prestazione di servizi ma anche con sostegni economici per realizzare obiettivi di solidarietà sociale rivolti a persone svantaggiate”. “Nelle periferie – ha aggiunto – non solo geografiche, ma soprattutto esistenziali del nostro Paese che, come Lei più volte ci ha indicato, sono particolarmente oggi ambito prioritario di attenzione umana e di premura ecclesiale”. Ad aprire i lavori, domani, sarà la relazione di padre Guido Michelini ofm. Nelle giornate successive in programma gli interventi di Petrolino, di mons. Gianrico Ruzza, di don Carmine Arice e di Cettina Militello. Le celebrazioni saranno presiedute dai vescovi Corrado Lorefice e Vincenzo Manzella. Previsto anche l’incontro con mons. Michele Pennisi nella Cattedrale di Monreale. Oltre a proporre la relazione su “Per una diaconia dell’accoglienza”, il card. Montenegro presiederà la celebrazione eucaristica conclusiva.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori