“Ho amici in Paradiso”: don Arice (Cei), “opera capace di raccontare tutte le potenzialità in vite scartate”

Una scena del film

Cinema soglia di incontro. È successo ieri, giovedì 6 luglio, all’Auditorium “Ennio Morricone” dell’Università degli Studi di Tor Vergata di Roma, con la proiezione del film “Ho amici in Paradiso” di Fabrizio M. Cortese, progetto nato insieme a don Pino Venerito, direttore del Centro don Guanella di Roma. L’evento, promosso dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Conferenza episcopale italiana insieme all’Ateneo romano, nasce per favorire una cultura dell’incontro e della partecipazione su temi complessi come la disabilità e la sua rappresentazione. “Continuiamo ad accompagnare – ha sottolineato don Carmine Arice, direttore dall’Ufficio Cei per la salute – lo straordinario percorso del film ‘Ho amici in Paradiso’, presentato al pubblico alla Festa del Cinema di Roma nella sezione educational ‘Alice nella Città’, perché è un’opera capace di raccontare, di far emergere, tutte le potenzialità in vite generalmente ‘scartate’. Si tratta di uno sguardo in grado di andare oltre”. Il film propone il percorso di riscatto di un uomo grazie all’incontro-scontro con la realtà del don Guanella. “Il film – ha sottolineato ancora don Arice – affronta il tema dell’inclusione, adottando la via originale dell’umorismo declinato in chiave costruttiva, per rimarcare come appunto l’inclusione debba far parte del nostro quotidiano rapportarci e agire con i disabili”.
A Tor Vergata l’evento è stato introdotto, oltre che da don Arice, da Marina Formica (coordinatrice Marcoarea di Lettere e Filosofia), Orazio Schillaci (preside Facoltà di medicina e chirurgia), don Pino Venerito (direttore del Centro don Guanella di Roma). A chiudere l’incontro, dopo la proiezione, è stato poi il racconto del regista Cortese – che ha ripercorso con il pubblico il lungo lavoro (2 anni) con i disabili – insieme al contributo di Alberto Siracusano (direttore Dipartimento di medicina dei sistemi), Sergio Perugini (Commissione valutazione film Cei) e don Massimo Angelelli (cappellano Policlinico Tor Vergata). “Ho amici in Paradiso” sarà trasmesso a brevissimo in prima serata su Rai Uno, nell’appuntamento del lunedì dedicato al grande cinema.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa