Shoah: scritte naziste al Memoriale di Milano. Ugei, “verbale o fisica, violenza da arginare”

L’iniziativa del Memoriale della Shoah di Milano, che dal 2015, in Stazione Centrale, in collaborazione con la Comunità ebraica e la Comunità di Sant’Egidio, ospita decine di profughi e richiedenti asilo, è stata imbrattata da scritte nazifasciste, inneggianti a Hitler, Mussolini, con insulti agli immigrati. Un oltraggio a uno degli angoli di storia di Milano, cui reagisce il Consiglio Ugei (Unione giovani ebrei d’Italia). “Questa vigliaccheria è un’ulteriore conferma dell’odio razzista, sempre più presente nei social network, espresso con frasi estremamente violente, soprattutto negli ultimi giorni – sottolinea il presidente Ariel Nacamulli –. Siamo inorriditi dalle scritte comparse. Non possiamo più tollerare questa violenza, verbale o fisica. Se ancora abbiamo a cuore libertà e democrazia, dobbiamo opporci e arginarla”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa