Nonni: card. Baldisseri (segr. Sinodo dei vescovi), “ruolo essenziale per la trasmissione della fede”

Il ruolo dei nonni nella trasmissione della fede. E’ il tema dell’omelia pronunciata questo pomeriggio dal cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi, nella parrocchia di Sant’Anna in Vaticano, in occasione della festa patronale. “Sant’Anna è una bella festa per ricordare le nonne, e insieme a loro, associando Gioacchino, anche i nonni”, ha detto il cardinale: “Sappiamo come Papa Francesco parla della nonna, come sia stata per lui una persona chiave nella sua formazione umana e cristiana in famiglia. Sappiamo anche noi tutti che cosa rappresenti e significhi la nonna insieme al nonno in casa, in famiglia. Il loro ruolo è oggi divenuto essenziale per l’educazione umana e cristiana dei nipoti, soprattutto per la trasmissione della fede”. Oggi, l’analisi di Baldisseri, “si ode spesso, specialmente in Italia, come i nonni nella famiglia e quindi nella società siano una colonna portante del ménage familiare, che si concretizza con la cura dei nipoti, dei piccoli, con il contributo finanziario e con il fornire tempo e spazio ai genitori per svolgere la loro professione o altri impegni sociali”. “Fa impressione oggi come l’anziano, colui che porta con sé la memoria di una famiglia o di un popolo – ha denunciato il porporato – non solo non abbia rilevanza e non gli sia riservato il posto che gli conviene, ma sia collocato tra gli scartati dell’umanità”. Al termine del rito, la recita della preghiera per i giovani, in vista dell’appuntamento sinodale del 2018, “perché con coraggio prendano in mano la loro vita, mirino alle cose più belle e più profonde e conservino sempre un cuore libero” e aperto “ai grandi sogni”. Anche il Papa ha dedicato il suo tweet odierno alla figura dei nonni: “Quanto sono importanti i nonni nella vita della famiglia per comunicare il patrimonio di umanità e di fede essenziale per ogni società”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia