Notizie Sir del giorno: Amatrice come L’Aquila, mafia capitale, pensioni, immigrati, Rigopiano, Siloe Film Festival

Amatrice come L’Aquila: mons. Pompili (Rieti), “inaccettabile e raccapricciante”

“Inaccettabile e raccapricciante”: così mons. Domenico Pompili, vescovo di Rieti, commenta al Sir la nuova inchiesta della Procura de L’Aquila su presunte mazzette nella ricostruzione pubblica che vede protagonista l’imprenditore Vito Giuseppe Giustino, 65enne di Altamura (Ba), presidente del Cda della società cooperativa l’Internazionale che, intercettato telefonicamente, si diceva allegro pensando alle commesse in arrivo ad Amatrice, colpita dal terremoto nell’estate di un anno fa. Giustino, ora agli arresti domiciliari – scrive il Gip nell’ordinanza -, “ride” mentre è al telefono con il geometra della sua stessa ditta, Leonardo Santoro, anche lui ai domiciliari. (clicca qui)

Mafia capitale: Libera, “sentenza da rispettare ma che lascia perplessi”. Occorre “risveglio delle coscienze”

“Una sentenza che va rispettata ma che ci lascia perplessi, attendiamo di leggere le motivazioni”. Così l’associazione “Libera” commenta il verdetto emesso al processo di Mafia capitale dai giudici della X Sezione penale del Tribunale di Roma, i quali non hanno riconosciuto l’esistenza dell’associazione mafiosa: su 46 imputati ne hanno assolti cinque, hanno condannato Massimo Carminati a 20 anni di reclusione, mentre il ras delle coop Salvatore Buzzi dovrà trascorrere i prossimi 19 anni in carcere. (clicca qui)

Immigrati: Ambrosini (sociologo), “sono vantaggiosi per il sistema, non un fardello”

Gli immigrati “non sono un fardello per l’Italia, predatori di risorse scarse” perché “se si guarda il rapporto tra ciò che versano in termini di contributi e ciò che incassano o fruiscono in termini di servizi il saldo è largamente positivo per il nostro Paese, neanche tenendo conto dei costi dell’accoglienza dei rifugiati”. Maurizio Ambrosini, docente di sociologia delle migrazioni all’Università degli Studi di Milano, da anni cita le cifre oggi ricordate dal presidente dell’Inps Tito Boeri. “Gli immigrati sono vantaggiosi per il sistema a livello nazionale, per le casse dello Stato e per l’Inps”, conferma oggi in un’intervista al Sir. (clicca qui)

Colombia: i vescovi invitano alla riconciliazione nazionale nell’anniversario dell’Indipendenza

Si celebra oggi in Colombia il 207° anniversario dell’Indipendenza. In occasione della festa nazionale il presidente della Conferenza episcopale colombiana (Cec), mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo di Villavicencio, ha inviato un breve messaggio a tutto il Paese, invitando innanzitutto alla preghiera e all’impegno per il perdono, la riconciliazione e la pace, nel momento in cui il Paese sta vivendo il passaggio da 52 anni di conflitto armato interno a una nuova fase. (clicca qui)

Rigopiano: mons. Galantino inaugurerà domenica 23 luglio la “Cuccumella”, attività finanziata dalla Chiesa italiana

Sarà mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, a inaugurare, domenica 23 luglio, la “Cuccumella”, ristorante-pizzeria in Farindola della Coperativa Tu.Te.Ve. Alle 18 il vescovo raggiungerà, insieme a mons. Francesco Soddu, direttore di Caritas Italia, e a monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne, la cittadina in provincia di Pescara per sostenere l’attività di ristorazione definita come “un nuovo inizio – spiega Paolo Misero, presidente della neonata Tu.Te.Ve. – il simbolo di una rinascita, un barlume di speranza, un’opportunità per una comunità in ginocchio dopo la tragedia di Rigopiano”. (clicca qui)

Sequestro beni famiglia Riina: mons. Pennisi (Monreale), “confido nell’operato dell’amministratore giudiziario che farà chiarezza sul passato”

“Confido nell’operato dell’amministratore giudiziario, assegnato dal Tribunale di Palermo, certo che il suo lavoro farà chiarezza su fatti gestionali del passato”. Con queste parole mons. Michele Pennisi, vescovo di Monreale, commenta l’operazione di sequestro dei beni del capo mafia, Salvatore Riina, e del suo nucleo familiare imposto dal Tribunale di Palermo, che ha sottoposto ad Amministrazione giudiziaria anche l’azienda agricola dell’ente Santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia. La diocesi si dichiara “fiduciosa nell’operato degli inquirenti e disponibile ad una piena collaborazione per fare chiarezza”. (clicca qui)

Cinema: don Maffeis (Cei), al Siloe Film Festival “fede e cultura si incontrano”

Al Siloe Film Festival “fede e cultura si incontrano grazie al cinema. È dunque proprio il caso di dire cultura come spazio di incontro e inclusione”. Così don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, presenta la IV edizione del Siloe Film Festival che prende il via oggi, nel Monastero in località Poggi del Sasso (Gr). La rassegna è organizzata dal Centro culturale san Benedetto – Comunità monastica di Siloe e dalla Fondazione comunicazione e cultura della Cei ed è promosso in collaborazione con l’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali Cei e la Fondazione Ente dello Spettacolo. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia