Immigrazione: Alfano, “al Brennero le cose funzionano bene”

“Al Brennero le cose funzionano bene e noi continueremo a garantire anche in futuro il massimo della sicurezza così come è stato in questi anni e così come sta accadendo in questi giorni”. Lo ha detto questa mattina il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, in visita a Bolzano, nell’ambito di un progetto nazionale di sostegno all’internalizzazione delle imprese. “Prima o poi – ha aggiunto il capo della Farnesina – finirà anche la campagna elettorale austriaca e quindi si abbasseranno anche alcuni livelli di tonalità”. Alfano ha sottolineato che il tema oggi è quello di non far partire i migranti dalla Libia. “Dobbiamo lavorare con i Paesi di transito affinché non arrivino neanche in Libia – ha spiegato il ministro, auspicando una stabilizzazione del Paese africano –: è un lavoro faticoso quello che stiamo portando avanti”. Il ministro ha inoltre ricordato il lavoro fatto con il governo austriaco fin dallo scorso anno. “Venimmo qui al Brennero – ha rammentato il capo della Farnesina, che all’epoca era ministro degli Interni – il 16 maggio 2016 con il ministro degli Interni austriaco Wolfgang Sobotka per verificare la situazione. A quei tempi l’Austria aveva annunciato la costruzione di un muro. Il muro non è stato fatto”. L’incontro del 16 maggio 2016 è stato ricordato anche dal presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, che ha ringraziato il governo italiano per “l’impegno molto forte anche verso i colleghi austriaci”: “La situazione che descrivono oggi anche gli uffici competenti austriaci è assai tranquilla. Non ci sono quasi più transiti illegali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo