Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. “Ius soli” rimandato a dopo l’estate. Venezuela, sangue sul referendum anti-Maduro

Mothers in Tenosique migrant shelter.

Ius soli: Gentiloni rinvia l’approvazione della legge, “impegno a vararla entro l’autunno”

Quella per lo “ius soli” è “una legge giusta” ma “non ritengo ci siano le condizioni per approvare il ddl sulla cittadinanza ai minori stranieri nati in Italia prima della pausa estiva”. Lo ha affermato ieri il premier Paolo Gentiloni, in una nota nella quale ha assicurato che “l’impegno mio personale e del governo per approvarla in autunno rimane”. La presa di posizione di Gentiloni arriva dopo i distinguo e le divisioni nella maggioranza di governo n vista del voto in Senato. Per monsignor Gian Carlo Perego, arcivescovo di Ferrara-Comacchio e già direttore generale di Migrante, il rinvio dell’approvazione della legge “è una vittoria dei prepotenti sui piccoli che non hanno voce, una vittoria dell’indecisione, una vittoria dell’incapacità di risolvere i problemi”.

Venezuela: sangue sul referendum anti-Maduro

Sangue sul referendum informale convocato dall’opposizione al leader venezuelano Nicolas Maduro per respingere la convocazione di una nuova Assemblea costituente, per la cui formazione le elezioni sono in programma per domenica 30 luglio. A Caracas, l’attacco di “gruppi paramilitari” ha causato la morte di una donna in un seggio a Catia, quartiere popolare e un tempo chavista. Ma il bilancio potrebbe aggravarsi visto che altre persone sono state ferite. L’affluenza è stata comunque elevata, con oltre 7 milioni partecipanti. Per il referendum “anti-Maduro” si è votato anche in una settantina di Paesi nel mondo; seggi sono stati allestiti anche in Italia, a Milano, Torino, Bologna e Napoli. A Roma ha votato anche il padre del capo dell’opposizione al presidente venezuelano, Leopoldo Lopez, oggi agli arresti domiciliari dopo aver trascorso più di 3 anni in carcere.

Migranti: proteste per l’accoglienza nel messinese e a Civitavecchia

Non si placano le proteste relative all’accoglienza dei migranti sbarcati sulle coste italiane. I sindaci dei Nebrodi, nel messinese, dopo l’ingresso di 50 migranti nell’hotel Canguro, a Sinagra (Me), hanno dato il via ad un presidio permanente davanti all’albergo invocando un incontro con il prefetto di Messina, che ha disposto il trasferimento al centro delle polemiche. Ieri sera il prefetto ha comunicato la convocazione dei Primi cittadini per giovedì 20 luglio, alle 12. I sindaci, che non si dichiarano contrari all’accoglienza, chiedono che questa sia concordata con gli enti locali e non imposta dall’alto. A Civitavecchia, invece, il sindaco Antonio Cozzolino ribadisce la sua contrarietà al progetto del governo di aprire un hotspot per i migranti nel porto cittadino. Gli attracchi di navi per consentire gli sbarchi sono in programma già per questa settimana.

Italia: al via le domande per il “Bonus asilo nido”

Dalle 10 di oggi sarà possibile presentare la domanda per ottenere il “Bonus asilo nido”. Il beneficio, di 1.000 euro, spetta ai genitori di minori nati o adottati dal 1° gennaio 2016, residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo. “Ai cittadini italiani – spiega l’Inps – per tale beneficio, sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria”. La richiesta potrà essere inoltrata fino al 31 dicembre 2017 attraverso i servizi web dell’Inps, Contact Center integrato o enti di Patronato. Il richiedente dovrà essere colui che ha affrontato l’onere della spesa per quanto concerne l’asilo nido e dovrà essere anche convivente in caso di agevolazione per supporto domiciliare. Il contributo, che può essere percepito al massimo per un triennio, è destinato al pagamento di rette per asili nido pubblici e privati o per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione a favore dei bambini al di sotto dei 3 anni affetti da gravi patologie croniche. “L’erogazione del bonus – precisa l’Inps – avverrà con cadenza mensile e sarà parametrato in 11 mensilità per quanto concerne la frequenza dell’asilo nido e in unica soluzione per il supporto domiciliare”. Il primo pagamento comprenderà l’importo delle mensilità documentate sino a quel momento maturate, mentre dal successivo l’importo del bonus sarà al massimo di 90,91 euro mensili e comunque non superiore alla spesa sostenuta per il pagamento della singola retta.

Corea: prove di dialogo tra Pyongyang e Seul

A due anni dall’accordo per rilanciare le relazioni diplomatiche, la Corea del Sud apre al dialogo con la Corea del Nord nell’intento di fermare qualsiasi attività militare al confine tra i due Paesi asiatici. “Il ministero delle difesa – ha dichiarato il vice ministro sudcoreano Suh Choo-Suk – ha richiesto l’inizio delle trattative su argomenti di natura militare il 21 luglio prossimo, nella zona di Tongilgak, per terminare tutte le attività ostili che provocano tensioni militari, lungo la linea di confine”. L’apertura diplomatica arriva a seguito della serie di test missilistici condotti dalla Corea del Nord nelle ultime settimane. I nuovi colloqui dovrebbero tenersi a Panmunjom, il villaggio di frontiera dove due anni si svolsero i negoziati.

© Riproduzione Riservata
Mondo