Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cinema: Feds e “Rivista del Cinematografo” conferiranno il Premio “Robert Bresson 2017” al regista Gianni Amelio

È Gianni Amelio il vincitore del Premio “Robert Bresson 2017”. Il riconoscimento verrà consegnato al regista italiano dalla Fondazione Ente dello spettacolo (Feds) e dalla “Rivista del Cinematografo” in occasione della 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, in programma dal 30 agosto al 9 settembre 2017. Gianni Amelio riceverà il premio nel corso di una cerimonia che si terrà al Lido di Venezia, presso lo Spazio dalla Fondazione Ente dello spettacolo (sala Tropicana 1) dell’Hotel Excelsior. “Istituito nel 1999 – si legge in una nota – il ‘Premio Robert Bresson’ viene assegnato ogni anno, in accordo con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura della Santa Sede, al regista che abbia dato testimonianza con il suo lavoro del difficile percorso di ricerca del significato spirituale dell’esistenza”. Ad aggiudicarselo, nelle precedenti edizioni, sono stati Giuseppe Tornatore, Manoel de Oliveira, Theo Angelopoulos, Krzysztof Zanussi, Wim Wenders, Jerzy Stuhr, Zhang Yuan, Daniel Burman, Walter Salles, Aleksandr Sokurov, Mahamat Saleh-Haroun, Jean-Pierre e Luc Dardenne, Ken Loach, Amos Gitai, Carlo Verdone, Mohsen Makhmalbaf e Andrei Konchalovsky. Amelio, nato nel 1945 a San Pietro Magisano (Cz), ha esordito come regista negli anni ‘70 con alcuni film per la televisione (“La fine del gioco”, “La città del sole”, “La morte al lavoro”, “Il piccolo Archimede”). Nel 1982 il debutto al cinema con “Colpire al cuore” e la sua prima partecipazione in concorso alla Mostra di Venezia dove, nel 1998, ha vinto il “Leone d’Oro” con “Così ridevano” nel quale ha intrecciato “esperienza pubblica e memoria personale rappresentando l’emigrazione interna dal sud al nord dell’Italia negli anni ‘50”. Attualmente insegna al Centro sperimentale di Cinematografia di Roma.

© Riproduzione Riservata
Italia