Papa Francesco: Messa Pentecoste, “senza perdono non si edifica la Chiesa”

Vaticano, 4 giugno: Papa Francesco celebra la Messa di Pentecoste

“Il perdono dà speranza, senza perdono non si edifica la Chiesa”. A ribadirlo è stato il Papa, nell’omelia della Messa di Pentecoste, celebrata ieri in piazza San Pietro davanti ad oltre 60mila persone. “Lo Spirito è il primo dono del Risorto e viene dato anzitutto per perdonare i peccati”, ha sottolineato a proposito della festa liturgica: “Ecco l’inizio della Chiesa, ecco il collante che ci tiene insieme, il cemento che unisce i mattoni della casa: il perdono. Perché il perdono è il dono all’ennesima potenza, è l’amore più grande, quello che tiene uniti nonostante tutto, che impedisce di crollare, che rinforza e rinsalda. Il perdono libera il cuore e permette di ricominciare”. “Lo Spirito del perdono, che tutto risolve nella concordia, ci spinge a rifiutare altre vie”, la ricetta di Francesco: “Quelle sbrigative di chi giudica, quelle senza uscita di chi chiude ogni porta, quelle a senso unico di chi critica gli altri. Lo Spirito ci esorta invece a percorrere la via a doppio senso del perdono ricevuto e del perdono donato, della misericordia divina che si fa amore al prossimo, della carità come unico criterio secondo cui tutto deve essere fatto o non fatto, cambiato o non cambiato”. “Chiediamo la grazia di rendere sempre più bello il volto della nostra Madre Chiesa rinnovandoci con il perdono e correggendo noi stessi”, l’invito finale: “Solo allora potremo correggere gli altri nella carità. Chiediamolo allo Spirito Santo, fuoco d’amore che arde nella Chiesa e dentro di noi, anche se spesso lo copriamo con la cenere delle nostre colpe”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa