Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terra Santa: mons. Pizzaballa, appello alla Chiesa italiana, “una campagna di sensibilizzazione per rilanciare i pellegrinaggi”

Una campagna nazionale della Chiesa italiana per rilanciare i pellegrinaggi e rispondere così al calo dei pellegrini italiani in Terra Santa. A chiederlo è mons. Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato Latino, in un’intervista al Sir, all’indomani della sua partecipazione al Quarto Meeting nazionale dei giornalisti cattolici (e non), a Grottammare. Mons. Pizzaballa ricorda che qualcosa di simile accadde “nel 2000 quando i vescovi italiani lanciarono una sorta di vasta campagna di sensibilizzazione ai pellegrinaggi nel Luoghi Santi”. “La Terra Santa è sicura”, ribadisce l’amministratore apostolico, fugando i dubbi sulla sicurezza. “I pellegrinaggi sono un sostegno ai cristiani locali perché portano lavoro”. Dall’amministratore apostolico anche un appello ai giornalisti: “Continuate a parlare di Gerusalemme e della Terra Santa, non solo attraverso la lente del conflitto e delle tensioni ma raccontando le cose belle che ci sono. Venite in Terra Santa. Non c’è evangelizzazione senza comunicazione. E l’evangelizzazione non può prescindere da Gerusalemme. Mostrate che in ogni situazione, anche la peggiore, c’è sempre una luce, per quanto piccola, da cui ripartire. Raccontate le occasioni di incontro, di dialogo, che in un contesto così drammatico dimostrano che non è tutto odio, rancore, guerra e armi”.

© Riproduzione Riservata
Mondo