Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Muslim ban: mons. Vasquez (vescovi Usa), “la decisione della Corte Suprema avrà conseguenze umane”

“La decisione della Corte Suprema avrà conseguenze umane”. Lo afferma monsignor Joe Vasquez, vescovo di Austin e presidente della Commissione episcopale Usa per i migranti, riguardo alla decisione presa dall’Alta Corte degli Stati Uniti sul cosiddetto “muslim ban”, il provvedimento che limita l’accesso nel Paese ai cittadini di alcuni Paesi musulmani. I giudici, che torneranno ad esaminare il provvedimento a ottobre, hanno disposto intanto che il decreto di bando si applichi solo a chi non ha e non può dimostrare legami (“bona fide relationship”) con una persona o con una entità negli Usa.

“I miei confratelli vescovi e io – scrive Vasquez – apprezziamo la sentenza della Corte che consente a coloro che hanno un rapporto di ‘bona fide’ con una persona o un’entità negli Stati Uniti di continuare ad arrivare, siamo profondamente preoccupati, però, per il benessere di molte altre persone vulnerabili per le quali ora non è consentito di arrivare e trovare protezione”, in particolare “chi fugge dalla persecuzione religiosa e i bambini rifugiati non accompagnati”. I vescovi chiedono pertanto un riesame del programma rifugiati e che questo riesame includa gli operatori che lavorano nei servizi ai rifugiati e gli esperti di immigrazione e sicurezza nazionale. “Riteniamo fondamentale utilizzare la massima competenza”, nel corso di “una valutazione così importante”.

© Riproduzione Riservata
Mondo