Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiese Orientali: il card. Sandri (prefetto) in Bulgaria dal 29 giugno al 2 luglio

Il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, si recherà in Bulgaria dal pomeriggio del 29 giugno a domenica 2 luglio. La visita si svolge con il coordinamento della Rappresentanza pontificia e su invito della Conferenza episcopale, composta da due diocesi latine, Sofia-Plovdiv, retta da mons. Gheorghi Ivanonov Jovčev, e Nicopoli, guidata da mons. Petko Jordanov Christov, oltre che dall’Esarcato per i fedeli bizantini, con mons. Christo Proykov, che è anche presidente della Conferenza episcopale. Tutte le circoscrizioni sono dipendenti dal Dicastero. Il cardinale inizierà il programma ufficiale nella mattina di venerdì 30. Esso prevede l’incontro con Krasimir Karakachanov, vice primo ministro per l’Ordine pubblico e la sicurezza e ministro della Difesa, in rappresentanza del primo ministro, Boyko Borissov; a seguire quello con Mustafa Hazdi, gran muftì di Bulgaria, e con sua santità Neofit, patriarca della Chiesa ortodossa bulgara. Nel pomeriggio, presso la concattedrale latina di San Giuseppe a Sofia, la preghiera e l’incontro con i sacerdoti e i religiosi che svolgono il loro ministero nella capitale. In serata, il ricevimento organizzato dalla nunziatura apostolica per il corpo diplomatico in occasione della festa del Papa.
Sabato 1° luglio, il cardinale si sposterà nella diocesi di Nicopoli, presso il santuario diocesano di Pleven, dedicato alla Beata Vergine Maria di Fatima, ove celebrerà la Santa Messa solenne in occasione dell’anno centenario delle apparizioni di Nostra Signora ai tre pastorelli nella Cova di Iria. Nel pomeriggio, prima del rientro a Sofia, è previsto un incontro e dialogo con i vescovi.
Domenica 2 luglio, il prefetto si recherà nella città Rakovski, nella diocesi di Sofia-Plovdiv, per celebrare la Santa Messa domenicale nella parrocchia di San Michele Arcangelo. Dopo il rientro a Sofia, presso la nunziatura apostolica, il Cardinale Sandri si incontrerà con i rappresentanti della Comunità maronita libanese, residente in Bulgaria. In serata è previsto il volo di rientro a Roma. “A tutti, Pastori e fedeli, autorità e popolo della Bulgaria – si legge in un comunicato della Congregazione per le Chiese Orientali – il cardinale porterà il saluto affettuoso, colmo di condivisione, di Papa Francesco, impartendo la benedizione apostolica come pegno di vicinanza e di speranza nel Signore, con particolare auspicio per il cammino del dialogo ecumenico ed interreligioso”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa