Rapporto Caritas-Migrantes: Bernasconi (Lombardia), immigrazione è “fenomeno strutturale, non più emergenza”

“Questo rapporto deve diventare uno strumento di tutte le realtà lombarde, che si trovano in questo momento storico a doversi confrontare con il tema dell’immigrazione. Il punto è proprio questo: per recuperare il patrimonio di civiltà che abbiamo ereditato dai nostri padri, dobbiamo affrontare questo tema con la massima serenità, dal momento che continuiamo a chiamare ‘emergenza’ un fenomeno che è invece strutturale ormai da anni”. Lo ha detto Roberto Bernasconi, direttore della Caritas di Como e referente per il coordinamento regionale “immigrazione” delle Caritas lombarde, nel suo intervento di questa mattina a Milano durante la conferenza di presentazione del XXVI Rapporto Immigrazione di Caritas/Migrantes. Nel corso dell’incontro di stamane, ha preso la parola anche Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali del comune di Milano. “Il rancore fomentato in questi giorni dimostra che non siamo tutti pronti a ragionare sull’immigrazione allo stesso modo – ha ammonito Majorino -. C’è una parte della politica e della società che intende cavalcare le paure della gente verso gli immigrati. In questo modo, però, si mette in moto un gioco strumentale pericoloso che aumenta la distanza con gli stranieri e crea nuovi timori”. Secondo l’assessore, è necessario evitare di “rimanere inchiodati alla logica dell’emergenza, ma occorre fare un passo in avanti puntando a percorsi di dialogo che mettano al centro la diversità. Il tema delle nuove generazioni – ha sottolineato – è una sfida per il nostro futuro che merita politiche e interventi più adeguati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa