Giornata mondiale rifugiato: Sos Villaggi dei bambini, in Calabria il progetto “Io non viaggio solo” per sostenere i minori stranieri non accompagnati

In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, “Sos Villaggi dei bambini” lancia in Calabria – sotto l’egida della campagna di sensibilizzazione “Nessun bambino nasce per crescere da solo” – il nuovo progetto “Io non viaggio solo” dedicato al sostegno di minori stranieri non accompagnati che arrivano in Italia e che – si legge in una nota – “coinvolgerà ragazzi anche calabresi per sostenerne e promuoverne il benessere psicosociale”. “Dall’inizio dell’anno – prosegue la nota – sono oltre 8mila i bambini e ragazzi che soli hanno affrontato un terribile viaggio e attraversato il Mediterraneo per arrivare sulle nostre coste con un incremento di circa il 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”. Inoltre, dai dati disponibili ad aprile 2017, “sono 15.939 i minori censiti e presenti nelle strutture di accoglienza”. “Si tratta per lo più di giovani particolarmente vulnerabili e a rischio – spiega ‘Sos Villaggi dei bambini’ – che spesso intraprendono lunghi viaggi per raggiungere parenti e amici nei Paesi del nord Europa e sono costretti, in assenza di corridoi umanitari, ad arrivare in Italia per continuare il loro viaggio”. Verranno coinvolti 215 minori stranieri non accompagnati nei centri di accoglienza di Crotone, Isola Capo Rizzuto, Petilia Policastro, Roccabernarda, Verzino, Crucoli, Cotronei e i giovani adolescenti italiani (tra i 16 e i 21 anni) che risiedono nelle stesse località. “Il progetto – precisa Orso Muneghina – prevede la fornitura di servizi complementari come assistenza legale, mediazione interculturale, attività ricreative e laboratori” che saranno “forniti direttamente dal nostro team nei centri di accoglienza e nelle comunità ospitanti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori