Papa in Cile: la gioia dei vescovi

In contemporanea all’annuncio vaticano del prossimo viaggio di Papa Francesco in Cile e Perù a gennaio 2018, è stata organizzata una conferenza stampa nella sede della Conferenza episcopale cilena, durante la quale il nunzio apostolico, mons. Ivo Scapolo, insieme alle più importanti autorità episcopali, ha annunciato questa visita. “Accogliendo l’invito dei rispettivi capi di Stato e vescovi”, il Papa compirà un viaggio apostolico in Cile dal 15 al 18 gennaio 2018, visitando le città di Santiago, Temuco e Iquique”, ha rivelato Scapolo. Per il nunzio apostolico, si tratta di “una notizia molto bella, che ci riempie di gioia. Sin da ora, per tutti noi, è un’occasione per rinnovare il nostro impegno per rafforzare la comunione affettiva con il Santo Padre”.
Il presidente della Conferenza episcopale del Cile, mons. Santiago Silva ha commentato: “Grazie a Dio, riceveremo con il cuore molto aperto, con molto affetto il Pastore. Il Papa ci viene a confermare nella nostra fede, in quello che stiamo vivendo come Chiesa, nell’impegno a formare una società molto più accogliente”. Il presule ha parlato anche dell’esigenza di “camminare”, “ancora di più con l’aiuto del Papa, facendo conoscere il suo messaggio, che è un messaggio di comunione, di misericordia, di attenzione ai più deboli”.
Anche l’arcivescovo di Santiago, card. Ricardo Ezzati, ha affermato: “È una gioia molto grande che il papa venga a farci una visita in Cile, e venga, in una maniera molo speciale, a Santiago, dove una parte significativa della popolazione di Cile vive, lavora, sta costruendo la pace, la giustizia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori