Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a Convegno diocesi Roma, “austerità” antidoto a “voragine di consumo” e “golosità spirituale”

“In un contesto di consumismo molto forte”, in cui “sembra che siamo spinti a consumare consumo, nel senso che l’importante è consumare sempre”, è urgente “recuperare quel principio spirituale così importante e svalutato: l’austerità”. Il Papa ha concluso con questa raccomandazione il suo discorso di apertura al Convegno della diocesi di Roma. “Siamo entrati in una voragine di consumo e siamo indotti a credere che valiamo per quanto siamo capaci di produrre e di consumare, per quanto siamo capaci di avere”, la denuncia di Francesco, che a braccio ha citato le statistiche che dicono che, dopo quelle alimentari, le spese maggiori degli italiani – uomini e donne – sono sostenute per i cosmetici: educare, invece, all’austerità “è una ricchezza incomparabile”, perché “risveglia l’ingegno e la creatività, genera possibilità per l’immaginazione e specialmente apre al lavoro in équipe, in solidarietà, apre agli altri”. “Esiste una specie di golosità spirituale”, ha spiegato il Papa a proposito di quell’atteggiamento “dei golosi che, invece di mangiare, divorano tutto ciò che li circonda, sembrano ingozzarsi mangiando”. “Credo che ci faccia bene educarci meglio, come famiglia, in questa ‘golosità’ e dare spazio all’austerità come via per incontrarsi, gettare ponti, aprire spazi, crescere con gli altri e per gli altri”, la proposta di Francesco: “Questo lo può fare solo chi sa essere austero; altrimenti è un semplice goloso”. Infine, la citazione dell’Amoris Laetitia, come bussola e direzione di marcia: “La storia di una famiglia è solcata da crisi di ogni genere, che sono anche parte della sua drammatica bellezza. Bisogna aiutare a scoprire che una crisi superata non porta ad una relazione meno intensa, ma a migliorare, a sedimentare e a maturare il vino dell’unione. Non si vive insieme per essere sempre meno felici, ma per imparare ad essere felici in modo nuovo, a partire dalle possibilità aperte da una nuova tappa”.

 

© Riproduzione Riservata
Chiesa