Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giornali: Comunità ebraica Roma, domani sera serata per i 50 anni di Shalom

A 50 anni esatti dalla nascita del giornale Shalom (1967-2017) la Comunità ebraica di Roma celebrerà il cinquantenario del suo mensile con una serata/evento che si terrà domani sera – alle ore 20.30 al teatro Eliseo di Roma – condotta dal giornalista Franco Di Mare – con le testimonianze di Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma, Francesco Rutelli; Andrea Riccardi; Massimo Teodori; Ernesto Galli della Loggia; i giornalisti: Mario Sechi, Paolo Conti, Maurizio Caprara, Raffaele Genah e Cesara Buonamici. “Shalom, fondato con la guerra dei Sei Giorni da Lia Levi – ha saputo riscuotere fin dai suoi esordi grande interesse all’interno della Comunità e del paese. Creato con lo scopo di garantire un’informazione corretta su Israele e mondo ebraico, nel corso di questi cinquanta anni è diventato la voce dell’ebraismo romano sui temi in discussione nel dibattito pubblico”, si legge in una nota.
Il mensile ha raccontato nel tempo i momenti importanti della vita della Comunità ebraica: le visite dei pontefici in Sinagoga, lo storico abbraccio tra Papa Giovanni Paolo II e il rabbino capo Elio Toaff, l’arrivo degli ebrei libici a Roma, l’operazione Entebbe e momenti drammatici come l’attentato alla Sinagoga del 1982 per mano di terroristi palestinesi in cui morì Stefano Gay Taché, di soli due anni.

© Riproduzione Riservata
Territori