Diocesi: mons. Cantafora (Lamezia Terme), “lavorare più persone, anche giovani, diventa antidoto verso tanti mali “

“Lamezia ha bisogno di tante piccole gocce, significative e concrete, perché si espandano lo sviluppo e la ripresa economica. Lavorare più persone, anche giovani, diventa antidoto verso tanti mali che affliggono il nostro territorio. È finito il tempo delle chiacchere e dei proclami.” È stato uno dei passaggi del messaggio alla città del vescovo di Lamezia Terme, mons. Luigi Cantafora, a conclusione della processione di Sant’Antonio di Padova per le vie di Lamezia, svoltasi ieri sera. Il presule, dopo aver chiamato “a raccolta tutte le forze di buona volontà per una grande sinergia” perchè Lamezia “ha bisogno delle mani di tutti e tutte”, ha ricordato l’impegno della diocesi per la formazione e il lavoro, con l’avvio in città della scuola di formazione dell’Elis di Roma e la scuola di incubatore d’impresa presso la Fondazione San Tarcisio. La devozione dei lametini al Santo di Padova è legata al terremoto che nel 1638 stava distruggendo l’allora città di Nicastro, oggi Lamezia,  tempi “che non sono stati più semplici dei nostri”, ha sottolineato Cantafora: “Eppure questa devozione oggi ha eloquenza e valore. Ora Sant’Antonio ci conduca all’unità. Torni ad indicarci il nostro suolo, la nostra terra, quella che Dio ci ha donato e ci insegni a combattere le comuni sfide, impegnandosi fianco a fianco e non l’uno contro l’altro”. Da qui perché “Lamezia sia amata con un amore intelligente, lungimirante, concreto, realistico e disinteressato che sappia farci appassionare alla nostra città e sia capace di parlare ai cuori giovanili. In primo luogo la custodia del creato e la salute della gente; in secondo luogo guardare in faccia la mancanza e la precarietà del lavoro; e infine, ma non certo per importanza, la cultura e l’educazione di qualità dei nostri giovani e ragazzi, recuperando le nostre radici e guardando al futuro con più capacità e più fraternità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa