Avvenire: la prima pagina di domani 16 giugno. Contestazione violenta al Senato, inchiesta su Trump, armi prodotte in Italia

“Avvenire” dedica l’apertura della sua prima pagina alla violenta contestazione che è stata messa in atto al Senato durante l’ìnizio della discussione sulla legge per la cittadinanza agli immigrati. Il commento è affidato a Danilo Paolini. “Non è stata la prima né, temiamo, sarà l’ultima pagina oscura nella vita delle aule parlamentari, quella vissuta ieri al Senato – si dice nell’editoriale – dove è andata in scena una rissa, animata per lo più dal gruppo della Lega che intendeva così contestare la legge sulla cittadinanza. Però, sicuramente, è un episodio tra i più gravi della storia repubblicana. Per il provvedimento di legge oggetto della protesta, per la veemenza e per lo spirito “esclusivo” (teso a escludere) che animava quest’ultima”. A centro pagina, una foto per l’inchiesta a carico di Donald Trump. Rileva nel suo commento Vittorio E. Parsi: “Un Paese sempre più diviso, politicamente radicalizzato, nel quale nessuna parte riconosce l’altra come legittima, anche a costo di mettere in pericolo la sopravvivenza dell’intero, con tanti saluti a quello spirito “bipartisan” che abbiamo per anni invidiato all’America. La notizia che il presidente Trump è indagato per “ostruzione alla giustizia” non farà che peggiorare il clima in cui gli Stati Uniti sono scivolati non certo da ieri. L’accusa in sé è grave, anche se è molto improbabile che possa portare all’impeachment del capo della Casa Bianca”. Un altro titolo è dedicato all’esportazione di armi prodotte in Italia verso i Paesi che combattono in Yemen: si sono avute altre prove del loro uso sul teatro di guerra. Tra i “temi di Avvenire”, una riflessione di Stefania Falasca su don Mazzolari alla vigilia della visita del Papa e un approfondimento di Antonio Maria Mira sull’azzardo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa