Laicità: Mazzarella (Univ. Federico II Napoli), “vissuto religioso sfida per la ragione”. “Abbiamo bisogno di un’idea buona di Dio”

“Il vissuto religioso rappresenta per la ragione una sfida a tutto campo”, afferma Eugenio Mazzarella (Università degli Studi di Napoli Federico II), prendendo la parola al convegno “Laicità e spiritualità” promosso questa mattina a Roma, presso l’Archivio storico della Presidenza della Repubblica, dal Centro Pannunzio e dal “Cortile dei gentili” del Pontificio Consiglio della cultura. Soffermandosi sulla “laicità ragionevole e ragionante auspicata da Benedetto XVI”, Mazzarella si chiede quale possa essere “tra le fedi religiose il candidato ideale alla globalizzazione dei diritti umani? Quale tra le visioni del mondo religiosamente ispirate può essere il candidato tout court per una convivenza armoniosa nel mondo globale caratterizzato da molteplicità di riferimenti valoriali anche confliggenti tra loro?”. “In presenza di troppi candidati – conclude – proverei con una formula a dire che quello di cui abbiamo bisogno è di un’idea buona di Dio piuttosto che di un’idea vera. Un Dio non lontano, presentato nel Discorso della montagna”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa