Avvenire: la prima pagina di domani 13 giugno. Risultati delle elezioni comunali, G7 dell’Ambiente, arresti di massa in Russia

“Avvenire” dedica il suo titolo principale alle elezioni comunali di domenica, che vedono il ricomporsi di un quadro politico complesso e sfaccettato. Il direttore Marco Tarquinio firma l’editoriale: “Il primo turno amministrativo nei mille Comuni chiamati al voto in questo giugno 2017 torna a sottolineare un duplice e problematico sfarinamento che contrassegna ormai stabilmente il sistema della rappresentanza politica in Italia – scrive Tarquinio -. Sfarinamento della fiducia nell’utilità del voto: il povero 60% di partecipazione alle urne nelle più classiche ‘elezioni di prossimità’ non è solo un dato deludente, è un allarme sempre più forte e che non si può continuare a dimenticare non appena si cominciano a maneggiare i consensi espressi da chi si è comunque recato ai seggi”. A centro pagina, una fotocronaca dedicata al G7 dell’Ambiente, svoltosi a Bologna, dove si è confermato lo strappo americano sul clima. Un altro titolo è per gli arresti di massa in Russia, durante le manifestazioni di piazza dell’opposizione a Putin. Tra i “temi di Avvenire”, un’intervista all’arcivescovo di Reggio Calabria, che denuncia il rischio di perdere l’Agenzia nazionale per i Beni confiscati. Richiami, infine, per l’affollato funerale a Torino del piccolo gettato in strada appena partorito e per l’inserto “Popotus”, il giornale dei bambini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa