Papa Francesco: alla Fafce, “capitale familiare” chiamato a “impregnare le relazioni economiche, sociali e politiche”

“La famiglia è la base della società e continua ad essere la struttura più adeguata per assicurare alle persone il bene integrale necessario per il loro sviluppo permanente”, ha aggiunto Papa Francesco nel discorso rivolto alla Fafce in udienza per il 20° di fondazione. “L’unità di tutti i membri della famiglia e l’impegno solidale di essa con l’intera società sono alleati del bene comune e della pace, anche in Europa”. La famiglia “è la relazione interpersonale per eccellenza in quanto è una comunione di persone. Coniugalità, paternità, maternità, filiazione e fratellanza rendono possibile che ogni persona venga introdotta nella famiglia umana. Il modo di vivere queste relazioni è dettato dalla comunione, motore della vera umanizzazione e dell’evangelizzazione”. Per questo, ha aggiunto Bergoglio, “oggi più che mai si vede necessaria una cultura dell’incontro, in cui si valorizzi l’unità nella differenza, la reciprocità, la solidarietà tra le generazioni”. Un “capitale familiare” chiamato a “impregnare le relazioni economiche, sociali e politiche del continente europeo”. Il Papa ha poi proseguito richiamando le “crisi di diverso tipo” che “affiorano attualmente in Europa, compresa nella istituzione famigliare. Ma le crisi sono sproni per lavorare di più e meglio con fiducia e speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia