Società: mons. Santoro (Taranto), “famiglia e lavoro in grande sofferenza”

“Il lavoro, come ci ha detto il Papa a Genova, serve alla realizzazione della persona ed è legato alla sua dignità. Così come la famiglia. Questi tre temi sono quindi fortemente connessi come ambiti in cui la persona trova il suo compimento. Il mondo degli affetti e della costruzione della società sono essenziali perché l’uno richiama l’altro”. A dirlo è stato mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto e presidente della Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, a Bari in occasione del convegno “Famiglia, giovani, lavoro” organizzato, tra gli altri, dal Forum famiglie di Puglia e dal Progetto Policoro. “Evidentemente – continua – la questione del lavoro costituisce una ferita così come la questione dalla famiglia con la denatalità terribile che stiamo vivendo”. Altro problema “la disoccupazione”, ha osservato Santoro, ricordando “la decisione di 6000 esuberi dell’Ilva di Taranto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia