Povertà: Masci, un Programma triennale per contrastare il fenomeno

“I poveri e gli esclusi ci interrogano”. Il Masci ha elaborato un Programma per contrastare il fenomeno della povertà, rivolto a tutti gli Adulti scout impegnati sul territorio. I “suggerimenti venuti dalle comunità per l’Indirizzo di Programma del prossimo triennio – si legge in una nota – contengono diversi richiami alle situazioni di povertà ‘stabilizzate’ che necessitano interventi di servizio attraverso scelte storiche e gesti concreti di carità”. A livello regionale e nazionale orientandosi “su scelte storiche o ‘segni dei tempi’ urgenti, dettati dalle situazioni generalizzate e di ampio coinvolgimento che richiedono l’impegno di tutti per un servizio di testimonianza”. A livello comunitario e personale individuando “proposte di indirizzo di attività in settori molto specifici da condividere con il Movimento per un cammino comune nazionale”. Nel Programma, ricorda la nota, “il Masci ha fatto propri alcuni temi e problematiche relativi alle povertà (vecchie e nuove), condividendoli con altre associazioni ecclesiali e laiche, e altri del tutto propri assecondando la propria missione educativa per gli adulti”. “La cultura dell’accoglienza – prosegue la nota – è in stretta relazione con le povertà”, e “trova il Masci impegnato su vari fronti, da quello della proposta di tutela dei migranti, con la Petizione sui corridoi umanitari da ampliare dal Parlamento italiano a quello europeo, agli aiuti in progetti internazionali tipo Harambee, al dialogo ecumenico interreligioso”. Va contrastato anche “l’approccio culturale” che considera “la povertà mancanza di impegno del singolo o un destino sociale. In risposta a ciò – conclude la nota – si pone la proposta del Masci”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia