Austria: “Jugend Eine Welt” (salesiani), progetti di volontariato internazionale per persone con disabilità

Volontariato all’estero per persone con disabilità: è il progetto rilanciato questa mattina dalla Ong salesiana austriaca “Jugend Eine Welt” (Giovani un mondo) che, in collaborazione con l’Agenzia austriaca per lo sviluppo e con “World Guide”, associazione internazionale di volontariato, amplia l’offerta dei suoi interventi alle persone con disabilità di varia natura. Il nuovo progetto creerà occasioni di inclusione professionale e sociale per disabili. Le prime missioni dovrebbero iniziare nell’estate 2018, dopo “un’attenta preparazione e lo studio di valutazione globale”, come ha sottolineato Bernhard Morawetz di “World Guide”. Nel corso di una tavola rotonda odierna a Vienna, due volontari con disabilità, Erwin Buchberger e Elisabeth Stöhr, hanno raccontato la loro esperienza: Buchberger, nel 2012, ha lavorato in una scuola inclusiva in Lettonia, prendendosi cura, nonostante le difficoltà della lingua, di vari studenti; mentre Stohr ha svolto il suo periodo di volontariato in Tanzania, sempre in una scuola inclusiva, gestendo le attività di gioco e tempo libero in aula.
Ci sono ancora ostacoli di natura giuridica, ha messo in evidenza Barbara Eglitis, dell’organizzazione “Senza frontiere”: “Grazie al nuovo progetto pilota, siamo in grado di espandere le nostre operazioni ora”, ma ogni iniziativa deve essere pianificata individualmente e monitorata. “Non tutti i progetti e non tutti i luoghi si adattano a tutti, indipendentemente dalla loro disabilità”, ha soggiunto Eglitis, che ha anche ricordato come le persone con disabilità perdano, secondo la legislazione austriaca vigente, servizi assistenziali e sovvenzioni statali, qualora la permanenza all’estero sia lunga.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia