++ Aggressione a Reggio Calabria: mons. Costantino perdona i giovani facendo “mie le parole di Gesù” ++

“Vorrei dire che mi sono sempre impegnato a favore di questi giovani e continuerò a farlo”. Sono alcune parole al Sir di mons. Giorgio Costantino, il sacerdote della parrocchia del Divin Soccorso di Reggio Calabria che, nella notte tra il 24 e il 25 maggio scorso, è stato aggredito da alcuni giovani. Mons. Costantino “perdona” quei ragazzi facendo “mie le parole di Gesù”. Il sacerdote, ricoverato oggi nel reparto di cardiologia dell’Ospedale “Riuniti” di Reggio Calabria – dopo aver subito un delicato intervento chirurgico – è ancora in prognosi riservata ed è “molto provato” per quanto avvenuto. La sua voce è “flebile” e “molto stanca” ci dice il nipote Domenico che, insieme a tutti i parenti, collaboratori ed amici, è vicino al sacerdote.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia