Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Festival biblico: inaugurata ieri a Vicenza la XIII edizione

Con l’esecuzione di quattro brani musicali composti appositamente dagli studenti del conservatorio Pollini di Padova e valorizzati dall’ottima acustica, e con un monologo ispirato alla Bibbia scritto dal comico Giacomo Poretti, è stata inaugurata ieri nella basilica palladiana di Vicenza la 13ª edizione del Festival biblico sul tema “Partire”  (18-28 maggio). Poretti ha raccontato l’episodio biblico del re di Israele, Davide, saggio ma non immune dall’errore, che s’invaghì di Betsabea, moglie del suo più bravo generale, Uria l’Ittita. Una storia cruenta e maledetta, dalla quale Davide trovò la forza di riscattarsi, uscendo dalla disperazione con l’aiuto divino. Il celebre 33,3% del trio Aldo, Giovanni e Giacomo ha però strappato anche grasse risate narrando della propria idiosincrasia, in quanto milanese, per il viaggio. Il Festival biblico ha quindi premiato con una borsa di studio i quattro giovani compositori: Dario Carpanese, Simone Tessari, Pier Damiano Peretti, Leonardo Mezzalira. Un piccolo segno di sostegno agli artisti, come ha detto la direttrice Roberta Rocelli consegnando il riconoscimento; e più in generale il segno di un’attenzione rinnovata del festival, nel programma e nel linguaggio, verso il pubblico più giovane.

© Riproduzione Riservata
Territori