Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a padre Solalinde (Messico), “so che non è facile, ma continui a lavorare con i migranti”

“Continui a lavorare con i migranti. So che non è facile. Ma continui”: queste le parole che Papa Francesco ha detto ieri a padre Alejandro Solalinde, il sacerdote messicano che vive da cinque anni sotto scorta per il suo impegno con i migranti. Sulla sua testa i narcos hanno messo una taglia di 1 miliardo di dollari. Per il suo coraggio padre Solalinde è tra i candidati al Premio Nobel per la Pace 2017. Il sacerdote ha incontrato Papa Francesco durante l’udienza generale e gli ha regalato il suo libro “I narcos mi vogliono morto” (Emi), curato dalla giornalista di Avvenire Lucia Capuzzi.

© Riproduzione Riservata
Mondo