Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Misericordie: Fatichenti (Isola Capo Rizzuto), “solidarietà e vicinanza a giornalisti vittime delle minacce”. “Provvedimenti se operatori coinvolti”

In merito alle notizie relative alle minacce che alcune troupe televisive avrebbero ricevuto mentre stavano cercando di effettuare delle riprese a Isola Capo Rizzuto, presso la chiesa madre del duomo, la locale Misericordia “manifesta piena solidarietà e vicinanza ai giornalisti e agli operatori rimasti vittime delle minacce, ai quali fin dal primo giorno hanno dimostrato massima disponibilità aprendo loro tutte le porte della sede”. È quanto si apprende da una nota diffusa oggi pomeriggio. “Appresa la notizia, il Commissario della Misericordia di Isola, Gionata Fatichenti, ha tempestivamente contattato una delle giornaliste che ha sporto denuncia, per sincerarsi di quanto accaduto”, prosegue la nota, rilevando che “i responsabili dell’aggressione sarebbero già stati individuati dai Carabinieri della locale Tenenza che hanno esaminato alcuni video forniti dalle stesse troupe televisive”. Inoltre, Fatichenti assicura che “qualora tale episodio vedesse come protagonisti alcuni degli operatori della Misericordia, sarebbero assunti fin da subito adeguati provvedimenti”. In merito alle presunte minacce ricevute invece dai richiedenti asilo del centro di Sant’Anna, “ai quali sarebbe stato intimato di non parlare con i giornalisti, il commissario Fatichenti ha disposto fin da subito – congiuntamente alla direttrice del Consorzio ‘Opere di Misericordia’, Viviana Viviani, e alle direttrici dell’Hub di Sant’Anna – urgenti controlli e verifiche, dalle quali non sarebbe emerso alcun elemento che faccia trasparire che le asserite minacce siano state perpetrate all’interno del centro”.

© Riproduzione Riservata
Territori