Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Solidarietà: Comunità Sant’Egidio Napoli, giovedì s’inaugura un Centro per anziani

Giovedì 18 maggio, alle ore 11, verranno inaugurati a Napoli presso la sede della Comunità di Sant’Egidio, in Largo Regina Coeli 8, i locali del Centro dedicato alla popolazione anziana del Centro storico. Alla conferenza stampa, moderata da Antonio Mattone, responsabile dell’ufficio stampa della Comunità di Sant’Egidio di Napoli, interverranno Bianca Frattini, responsabile per la Comunità di Sant’Egidio del progetto Viva gli Anziani a Napoli, Novella Pellegrini/Carmelina Grimaldi di Enel Cuore onlus, Lucia Fortini, assessore alle Politiche sociali della Regione Campania.  A Napoli, nel cuore del quartiere San Lorenzo si inaugura il centro “Viva gli Anziani” che, ricorda una nota, “offre spazi accoglienti e familiari per gli anziani del quartiere, un luogo per ritrovarsi, condividere e vivere insieme a tutta la comunità e al contempo un luogo di ascolto dove poter trovare supporto qualificato da parte di volontari e operatori professionali”. In particolare, grazie al contributo di Enel Cuore, è stato realizzato il “Fondaco della solidarietà”, “un complesso di tre locali, situati nel cortile di un antico palazzo. In due di essi sono stati ricavati 2 mini appartamenti dove far vivere anziani attualmente in condizioni di disagio e a rischio di grave isolamento, mentre nel terzo viene realizzato un centro diurno per anziani”. Nello stesso edificio c’è la Centrale operativa del Programma “Viva gli anziani”, un programma di monitoraggio attivo che prevede di raggiungere oltre 1600 ultraottantenni. L’intervento di riqualificazione è stato realizzato con il contributo di Enel Cuore nell’ambito del progetto “Viva gli Anziani! Una città per gli anziani, una città per tutti”.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra la Comunità di Sant’Egidio ed Enel Cuore iniziata nel 2004, che ha visto anche la partnership del Ministero della Salute, di Roma Capitale, e delle Asl Rm1 e Rm3. In questi anni, ricorda la Comunità di Sant’Egidio, “sono stati elaborati interventi per sviluppare servizi di assistenza sociale domiciliare in favore di anziani in condizioni di solitudine, per evitare il dramma dell’abbandono dai loro quartieri e, per sperimentare un modello di intervento domiciliare innovativo e integrato, con l’obiettivo di migliorare gli indicatori della salute, l’accesso e l’utilizzo dei servizi sociali e sanitari, e ridurre i rischi legati agli eventi critici”. “Viva gli Anziani! Una città per gli anziani, una città per tutti” è la rimodulazione e l’integrazione di questi interventi attraverso un programma pluriennale che si pone l’obiettivo di contrastare l’isolamento sociale degli anziani attraverso azioni specifiche quali l’attivazione di reti di prossimità, la domiciliarità e la promozione dell’invecchiamento attivo e permetterà di estendere il programma di contrasto all’isolamento sociale in altre città italiane (Roma, Catania, Novara, Genova, Ferentino, Amatrice) raggiungendo circa 10.000 anziani e coinvolgendo 100.000 cittadini nel loro sostegno.

© Riproduzione Riservata
Territori