Sovvenire: Calabresi (Cei), “tornano a crescere le offerte per i sacerdoti”

(Salerno) Cinque mesi consecutivi di donazioni in crescita. Le Offerte per i sacerdoti sembrano aver cambiato decisamente passo, rispetto al calo degli ultimi anni, virando verso un incremento costante della raccolta. “Sia negli ultimi due mesi 2016, cioè alla vigilia delle festività natalizie, dove si concentra abitualmente oltre metà delle donazioni annuali, sia nel primo trimestre 2017, gli indicatori superano di slancio quelli di un anno fa”. È quanto ha reso noto oggi Matteo Calabresi, direttore del Servizio Promozione Cei, durante il convegno nazionale degli incaricati del Sovvenire, a Salerno.
“Questo convegno – ha aggiunto Calabresi – è dedicato alla memoria del cardinale Attilio Nicora, scomparso lo scorso 22 aprile, ‘padre’ dell’8xmille e lungimirante costruttore dell’attuale sistema del sostegno economico alla Chiesa. Il suo monito e stimolo a insistere sui valori di condivisione ecclesiale e corresponsabilità economica verso la missione della Chiesa si dimostra tuttora, a diversi anni di distanza, veramente profetico”.
Secondo i dati dell’Istituto centrale sostentamento clero (Icsc), la raccolta ha raggiunto 865mila euro, con una progressione del +17,6 rispetto a un anno fa, quando si era fermata a 735mila euro. Ancor più deciso l’aumento del numero di donazioni: 15.262 offerte, ossia +29,8% rispetto alle 11.761 dello stesso periodo 2015. Si contrae invece l’offerta media del -9,4%: cioè 56,65 euro, rispetto ai 62,52 euro del 2015, scelta comprensibile da parte delle famiglie italiane alle prese con la crisi economica.
La raccolta 2016 si era chiusa a 9 milioni 365mila euro, in flessione rispetto al 2015 (-5.5%), nonostante il 2,4% di donazioni in più (99.906 nel 2016, erano state 97.582 nel 2015), a causa della limatura a ribasso dell’offerta media (da 99 euro a 93).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo